Carta di credito a plafond illimitato: quali sono le migliori?

carta di credito

Le carte di credito a plafond illimitato sono delle carte di credito che molto spesso appartengono all’immaginario o ai desideri proibiti dell’essere umano. Queste carte di credito, come vedremo in questa guida, non sono una vera e propria realtà. Ci sono, infatti, carte di credito di prestigio (pensiamo alla Carta Platinum e alla maggior parte delle carte esclusive Black), ma sono emesse secondo una determinata ed elevata personalizzazione o, in alternativa, il plafond risulta essere abbastanza elevato. Il plafond illimitato, quindi, difficilmente viene usato.

Cosa vuol dire plafond illimitato? Quanto è il massimale?

Con il termine plafond ci si riferisce alla cifra massima che si può spendere con una determinata carta di credito e che si può prelevare dagli sportelli ATM. Il massimale è una cifra che viene calcolata dalla propria banca, tenendo conto delle garanzie offerte dal correntista e la cifra massima prelevabile agli sportelli ATM.

Le carte di credito che possiedono un plafond illimitato, o senza limiti di spesa, non hanno un tetto massimo di pagamento e di prelievo. Il titolare di questa tipologia di carta di credito può, infatti, prelevare importi molto elevati di contanti e fare acquisti a tre zeri, usando il POS o sul web.

Come ottenere queste carte di credito?

Per ottenere questa tipologia di carte di credito occorre fare una richiesta presso la banca, o la società emittente. Affinché tali richieste vengano accettate bisogna offrire delle opportune garanzie, oppure il richiedente deve appartenere alla categoria di vip “invitati” ai relativi club esclusivi, i quali offrono servizi altamente personalizzati.

Quali sono i pro e i contro?

Il plafond di alcune carte di credito può essere personalizzabile e molto elevato, ma non può essere illimitato. Anche se esistono degli standard di sicurezza molto elevati, se il plafond fosse illimitato e il proprietario subisse un furto o una fronde, il danno economico sarebbe per il titolare di un’entità non definibile.

Ci sono rari casi in cui è possibile avere un plafond illimitato, anche perché sono in pochi a poterselo permettere e non è detto che sia del tutto conveniente.

Le migliori carte di credito illimitate

Secondo la nostra analisi le migliori carte di credito a plafond illimitato sono le seguenti:

  • Hype Premium
  • Carta Verde American Express
  • Carta Oro American Express
  • Carta Platino American Express
  • Carta Visa Infinite

Andiamo ora ad analizzarle una ad una più nel dettaglio.

Tra le migliori carte di credito illimitate possiamo citare Hype Premium: anche se è un carta prepagata, non prevede alcun limite. Permette di effettuare delle ricariche annuali illimitate, di emettere bonifici, di ottenere un’assicurazione sui viaggi e sfrutta le commissioni zero. Non sono, infatti, previsti costi sul prelievo e per i pagamenti con cambio valuta non sono presenti commissioni. Questa tipologia di carta, inoltre, ha numerosi servizi gratuiti. I suoi vantaggi sono, quindi, il pagamento senza costi aggiuntivi; il prelievo sia in Italia sia all’estero senza commissioni e/o spese e la possibilità di effettuare delle ricariche in modo gratuito e illimitato ( ad eccezione del ricarica effettuata in contanti, il cui costo è pari a € 1,60).

La carta Hype Premium viene emessa dal Gruppo Banca Sella, il quale ha applicato dei limiti di utilizzo. Per ogni operazione il prelievo massimo è di € 500, sia all’interno della UE sia in ambito extra UE. Il possessore di questa carta può prelevare ogni giorno al massimo € 2.500 e mensilmente l’importo massimo prelevabile è pari a € 10mila.

Il Gruppo Banca Sella, inoltre, ha fissato un tetto massimo di pagamento, il cui importo è pari a € 500.000; per le transazioni effettuate tramite bonifico, invece, non sono previsti limiti.

La Carta Verde American Express è un’altra carta di credito illimitata. Questa carta si può avere con quota gratuita, purché ogni anno si spenda con la stessa almeno € 3.600. Durante il primo anno le spese sono a zero; la quota standard (di € 75) successivamente, a partire dal secondo anno in avanti, non sarà dovuta, in quanto verrà spesa la cifra di cui sopra in beni e servizi.

Questo tipo di carte di credito non sono emesse da una banca, ma si collegano a un conto corrente indicato dall’utente e non ha un plafond preciso. Per coloro che sono clienti regolari nei pagamenti e che hanno un situazione reddituale sana, in teoria, non vi è alcun limite di spesa prestabilita.

Se vengono effettuate delle spese ingenti ogni mese con la carta di credito, può accadere che American Express possa suggerire al cliente il passaggio a delle carte Premium (Carta Oro, Carta Platino) a delle condizioni tipicamente vantaggiose. 

La Carta Oro American Express rappresenta la carta “intermedia” della nota società di servizi finanziari, essendo a metà tra la Carta Verde e la Carta Platino. La gestione del plafond di questa carta è meno rigida degli strumenti di pagamento che vengo emessi dalle banche. Presenta, inoltre, diversi vantaggi: in primis per tutti coloro che viaggiano molto durante l’anno, ma anche per tutti coloro che vogliono essere presenti a eventi esclusivi e avere biglietti gratuiti per il cinema, il teatro, etc.

Questa carta di credito non ha alcun costo per il primo anno, dal secondo anno in poi vi è da corrispondere un canone di € 14 al mese; come le altre carte del gruppo, anche la Carta Oro American Express non viene emessa in modo diretto dalla banca, ma si appoggia a un conto corrente vero e proprio (le carte conto prepagate non vanno bene).

La Carta Platino American Express è l’ultima carta di credito esclusiva di questa famosa  società di servizi finanziari. Non ci sono limiti di spesa e il suo canone annuale è pari € 700. Chi fa richiesta di questa carta, può richiedere anche fino a 4 Carte Oro gratuite.

Sottoscrivendo una carta di credito Platino si ha la possibilità di accedere a una lista di servizi riservati: dalla prenotazione di viaggi con l’aiuto di consulenti dedicati alla possibilità di prenotare biglietti per cinema o spettacoli teatrali e concerti al telefono; dall’accesso a pacchetti vacanza in terme e spa rinomate, a un prezzo speciale, etc.

Come per le altre carte American Express bisogna avere un conto corrente bancario o postale, il quale deve appartenere  al circuito SEPA. Non è possibile usare l’IBAN di una carta prepagata.

Anche la Carta Visa Infinite rientra in questa tipologia di carta di credito esclusiva: anche se non è realmente illimitata, ha un limite molto alto. Il canone annuo è pari a € 200 euro e permette di accedere ai servizi più prestigiosi del circuito Visa: è, quindi, pensata per un determinato target di clientela. La Carta Visa Infinite è emessa dagli istituti di credito, in particolare da Unicredit, Fineco e Deutsche Bank

Il massimale giornaliero di Visa Infinite di anticipo contante è di € 1.500. È possibile, inoltre, innalzare la soglia a fino a € 3.000, per ogni singolo prelievo vi è una somma bloccata pari a € 250.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *