Prestiti senza busta paga: come fare per ottenerli

Prestiti senza busta paga: come ottenerli

Se hai bisogno di un finanziamento ma non hai un reddito dipendente, non preoccuparti. In tempi moderni, anche gli istituti di credito più avari hanno imparato ad adattarsi alle esigenze dei consumatori più in difficoltà. In questo articolo parleremo di come fare per ottenere dei prestiti senza busta paga.

Molti enti, infatti, sembrano essere sempre più predisposti ad offrire nuove opportunità di investimento e aiuti economici, anche quando il richiedente non riceve una normale retribuzione o comunque non possiede i documenti necessari per attestare il percepimento di un regolare stipendio.

Cosa sono i prestiti senza busta paga

Si tratta di finanziamenti personalizzati a liquidità immediata, spesso emessi da banche ed istituti di credito. Ovviamente si parla di piccoli prestiti, ma ci sono comunque alcuni enti predisposti ad emettere somme importanti, anche se non eccessive.

In questo articolo ti spiegheremo tutto quello che devi sapere per richiederne uno. Ma soprattutto quali sono le banche che emettono finanziamenti senza busta paga, presentandoti i diversi piani offerti nel dettaglio. 

Chi li può richiedere

Di solito i prestiti senza busta paga sono pensati per:

  • I disoccupati
  • I lavoratori part-time
  • I lavoratori o i pensionati con situazione precaria
  • Le casalinghe
  • I lavoratori autonomi e/o i liberi professionisti o chiunque disponga di una partita IVA
  • Gli studenti (dai 18 ai 35 anni)
  • I lavoratori atipici (contratti di collaborazione occasionale, collaboratori coordinati e continuativi)
  • I lavoratori a nero che pur avendo un reddito non hanno una busta paga formale.

In generale, nessun ente pubblico o privato accetterà di erogare un prestito a chi non possiede alcun reddito dimostrabile. Tuttavia, esistono comunque alcuni istituti di credito che accettano garanzie alternative. Quindi quando leggete tra i requisiti “reddito prodotto in Italia” o “dimostrare una fonte di reddito”, non si intende necessariamente una regolare stipendio ma anche solo la proprietà di un bene.

Se appartenente ad una delle categorie sopracitate e avete bisogno di liquidità immediata, nei successivi paragrafi analizzeremo le banche più convenienti in circolazione disposte ad offrirvi prestiti senza busta paga. Ecco per voi un elenco con i migliori finanziamenti senza stipendio per ogni categoria di richiedente, in modo tale da aiutarti a trovare il più adatto a te!

Prestiti senza busta paga per professionisti, lavoratori autonomi e pensionati

In questa prima sezione ci occuperemo di presentare i piai offerti dalle banche pensati per lavoratori autonomi, professionisti e pensionati che non percepiscono una busta paga ma hanno comunque un reddito dimostrabile.

Banca Sella: Prontotuo

Prontotuo è l’offerta che ti permette di richiedere fino a 25.000 € in 120 rate mensili da 276,30€ con TAN di 5,90% E TAEG di 6,90%. Il piano prevede:

  • Importo minimo: 2.000 euro
  • Importo massimo: 25.000 euro
  • Numero minimo di rate: 12 rate mensili
  • Numero massimo di rate: 120 rate mensili
  • Spese di istruttoria: zero euro
  • Costo mensile di gestione pratica: zero
  • Imposta da bollo: 16,00 euro addebitati sulla prima rata
  • Spese per invio comunicazioni alla clientela: zero
  • Spese invio rendicontazione periodica cartacea: 0,98 euro

Come si legge sul sito internet della banca l’unico aspetto fondamentale è quello di avere un reddito dimostrabile prodotto in Italia. Di conseguenza il finanziamento è rivolto principalmente ai lavoratori autonomi senza busta paga.

Puoi richiedere il prestito online tramite il tuo Internet Banking e scegliere l’importo e il numero delle rate. Inoltre, potrai monitorare in qualunque momento lo stato della richiesta e la restituzione delle rate una volta ottenuto il prestito.

Per inoltrare la richiesta sono sufficienti un documento d’identità, il codice fiscale e il documento di reddito. ProntoTuo è 100% green, tutto quello di cui avrai bisogno è la firma digitale!

Intesa Sanpaolo: Perte Prestito Facile

Puoi richiedere PerTe Prestito Facile se sei residente in Italia e anche se hai un contratto di lavoro a tempo determinato, un lavoro atipico, se sei un libero professionista o un pensionato. E anche se hai il conto in altre banche.

Questo finanziamento può essere richiesto sia in filiale, che direttamente online, con piani di rimborso dalla durata massima di 10 anni.  Il prestito, inoltre, prevede la possibilità di modificare gratuitamente l’importo della rata in ogni momento a seconda delle tue esigenze. Con PerTe Prestito Facile è possibile ottenere:

  • Importo minimo: 2.000 euro
  • Importo massimo: 75.000 euro
  • Durata minima: 24 mesi (2 anni)
  • Durata massima: 120 mesi (10 anni)
  • Spese di istruttoria: 2,00% dell’importo finanziato, minimo 100 euro/massimo 750 euro
  • Spese incasso rata: 2,00 euro
  • Costo unitario comunicazioni di legge: 0,70 euro
  • Imposta di bollo: 16,00 euro (percepita in sede di erogazione)

Il tasso è fisso per importi inferiori a 50.000 euro con TAN pari a 5,75% e TAEG di 6,65%. Puoi scegliere il tasso fisso o variabile per importi tra i 50.000 euro e i 75.000 euro. Con l’opzione di flessibilità, inoltre, è possibile posticipare un certo numero di rate: il numero complessivo di rate posticipabili deve coincidere con la durata originaria del prestito in anni meno uno (es. prestito di durata 4 anni, rate massime posticipabili pari a 3).

Per utilizzare la banca online, devi essere titolare dei servizi a distanza della banca. Se non sei ancora titolare dei servizi a distanza, puoi attivare il contratto in filiale. Un’altra caratteristica importante di questo finanziamento la risposta alla richiesta: in media per sapere se la tua domanda è stata accettata o meno devi attendere solo 24 ore.

Cofidis

Il Prestito Personale Cofidis è rivolto oltre che ai lavoratori dipendenti, anche lavoratori autonomi e pensionati. Il finanziamento prevede:

  • Importo fino a 30.000 euro e hai fino a 84 mesi per restituirli.
  • La procedura è 100% online.
  • Bastano solo 3 minuti per compilare la tua richiesta.
  • Prevalutazione immediata ed esito della richiesta in 24 ore
  • Nessuna spesa di apertura pratica e incasso rata.

Scegli l’importo che desideri dal menu a tendina e seleziona l’offerta adatta alle tue esigenze. Compila il form inserendo i dati richiesti per procedere con la domanda del prestito.

Se sei un lavoratore autonomo ti serviranno: il Modello unico, la ricevuta di presentazione all’Agenzia delle Entrate e l’ultimo F24 pagato. Se sei un pensionato ti servirà il cedolino della pensione o il CUD. Se l’esito sarà positivo riceverai la somma direttamente sul tuo conto corrente entro 48 ore.

Unicredit: CreditExpress Dynamic

Unicredit: CreditExpress Dynamic

CreditExpress Dynamic è il prestito offerto da Unicredit pensato per lavoratori dipendenti, autonomi, professionisti e pensionati. Il prodotto prevede:

  • Un importo che va da 3.000 a 75.000 euro e con una durata da 36 a 84 mesi
  • Un importo fino a 100.000€ e una durata massima di 120 mesi.
  • Il TAN è fisso ed è pari a 8,10%.
  • Il TAEG non supera mai il 13,42%.
  • Costi di istruttoria pari a 1%
  • Imposta da bollo di 16,00 euro
  • Spese di invio comunicazioni di legge 1,00 euro (per ogni comunicazione)
  • Emissione e invio di ciascun estratto conto 1,20 euro

Se richiedi un importo fino a 30.000€, con una durata di massimo 84 mesi, puoi usufruire di una o di più opzioni per adattare il prestito alle tue esigenze:

  • Opzione cambio rata, si può richiedere dopo la nona rata consecutiva pagata, per un massimo di una volta l’anno. Il costo dell’operazione è di 10 euro
  • Opzione salto rata, si può accedere al servizio dopo aver pagato nove rate consecutive, e una sola volta l’anno.
  • Opzione ricarica prestito, si può ricevere una liquidità ulteriore, il servizio è disponibile dopo aver saldato almeno 24 rate, per un massimo di tre volte. L’operazione costa 10 euro.

BNL: In Novo

Il prestito BNL In Novo è un finanziamento che offre la possibilità di ottenere:

  • Importo minimo: 5000 euro
  • Importo massimo: 100.000 euro
  • TAN Fisso: 6,99%
  • Durate previste: Da 6 a 60 mesi per importi da 5000,00 fino a 100.000,00 euro; da 61 a 120 mesi per importi da 10.000,00 fino a 100.000,00 euro
  • Commissioni di istruttoria: massimo 0,50% dell’importo del prestito -per anno o frazione -fino ad un tetto massimo (CAP) pari a 499,00 euro
  • Spese di incasso rata: 1,00 euro al mese a copertura degli oneri bancari o postali sostenuti, solo in caso di addebito rata con modalità differente da addebito su c/c BNL.
  • Spese di invio comunicazioni periodiche: in formato cartaceo 1,00 euro per ciascuna comunicazione inviata al cliente o a eventuali garanti.

Il finanziamento prevedere, inoltre, i seguenti oneri fiscali:

  • Per prestiti di durata superiore ai 18 mesi: imposta sostitutiva pari allo 0,25% dell’importo finanziato del prestito
  • Per prestiti di durata pari o inferiore ai 18 mesi: imposte ordinarie d’atto (imposte di registro, imposte di bollo, ecc. eventualmente dovute) nella misura pro-tempore vigente.
  • Nel caso in cui il cliente decida di aderire alla polizza facoltativa: premio assicurativo CPI pari ad un massimo dell’1,08% per anno calcolato sull’importo del prestito.

Prestiti senza busta paga per lavoratori atipici, casalinghe, studenti e disoccupati

Tutte le banche sopra elencate emettono prestiti anche per studenti con degli appositi piani che potrete vedere sul sito ufficiale dell’ente di riferimento. Vediamo ora altri enti che erogano prestiti senza busta paga non solo per lavoratori automi e professionisti ma anche per chi non possiede un reddito stabile o dimostrabile.

Agos

Il prestito Agos Ducato senza busta paga può essere richiesto da chi non è in possesso di un reddito dimostrabile e dunque di una busta paga. Questo tipo di finanziamento è rivolto alle casalinghe, ai senza reddito, agli studenti, ai lavoratori autonomi e ai disoccupati.

Il finanziamento permette di richiedere:

  • Importi da un minimo di 500 euro fino ad un massimo di 30.000 euro
  • Un piano di rimborso di un minimo di 12 mesi fino ad un massimo di 120 mesi.
  • TAN: da 6,42% fino ad un massimo di 8,99%
  • TAEG: da 6,61% fino a un massimo di 9,37%

Per ottenere prestiti personali senza busta paga con Agos il requisito fondamentale è avere delle garanzie. Con la richiesta online l’erogazione del finanziamento avviene entro 48 ore dall’approvazione dei consulenti della richiesta.

Findomestic

I prestiti personali Findomestic prevedono:

  • Importi da un minimo di 1000 euro fino ad un massimo di 60.000 euro
  • il numero di rate per rimborsare il finanziamento parte da 6 rate totali e arriva a un massimo di 108 rate
  • Richiesta 100% online con firma digitale
  • Zero spese accessorie

Per ottenere un prestito senza busta paga Findomestic è necessario avere delle garanzie alternative, ad esempio la presenza di un garante, che si tratti di un amico o di un parente, o la possibilità di offrire ipoteca su un bene il cui valore sia comunque adeguato rispetto a quanto richiesto.

Inoltre, è necessario avere un’età compresa tra 18 e 75 anni, residenza in Italia e l’intestazione di un conto corrente. Puoi leggere la nostra guida ancora più approfondita, sui prestiti personali Findomestic.

Poste Italiane

Mini Prestito BancoPosta può essere richiesto se:

  • Sei titolare di una Carta Postepay Evolution
  • Hai un’età compresa tra i 18 e 76 anni non compiuti a fine rimborso
  • Risiedi in Italia e hai una fonte di reddito dimostrabile prodotta in Italia.

Il prestito è pensato soprattutto per le casalinghe che non percepiscono una busta paga. Gli importi vanno da 1000 euro a 3000 euro e la durata del rimborso del finanziamento è pari a 22 mesi.

Compass

Compass è una notissima finanziaria nel web che offre prestiti personali a chi non ha un reddito o un contratto di lavoro se può disporre di garanzie alternative (o garanti). Lo puoi richiedere se:

  • Hai un’età compresa fra i 18 e i 75 anni
  • Sei residente in Italia
  • Hai un permesso di soggiorno se sei cittadino straniero.

Il garante non è obbligatorio ma potrebbe essere richiesto se il richiedente: 

  • È un lavoratore stagionale o un collaboratore domestico/badante 
  • È uno studente (in questo caso il garante deve avere lo stesso cognome e/o l’indirizzo di abitazione del richiedente)
  • È un lavoratore a tempo determinato che richiede un finanziamento maggiore di 3.000 euro e il contratto di lavoro ha una data di scadenza inferiore all’ultima rata prevista dal piano di ammortamento
  • Non può documentare un reddito o documenta un reddito la cui fonte non è continuativa (reddito di cittadinanza, indennità di disoccupazione, casalinghe, assegno di mantenimento.

Il piano del finanziamento prevede importo da 1.000 a 30.000 euro con una durata che va da 24 a 96 mesi massimo.

IBL Banca

IBL Banca è un’altra delle pochissime banche che forniscono prestiti personali anche a chi ha più difficoltà economiche, purchè si forniscano garanzie alternative. Per poter richiedere il prestito personale, si dovranno soddisfare alcuni requisiti di base:

  • Cittadinanza italiana e residenza in Italia (o cittadinanza straniera e residenza in Italia da almeno un anno con permesso di soggiorno);
  • Età compresa tra i 18 e i 70 anni;
  • Reddito dimostrabile (nel caso di reddito non dimostrabile, necessità di avere un garante);
  • Percepire un reddito (anche non da lavoro dipendente) che sia proporzionato all’importo richiesto

Il finanziamento parte da un minimo di 3.000 euro fino a un massimo di 80.000 euro con durata fino a 120 mesi. Il tasso d’interesse applicato resta fisso nel tempo e le rate mensili vengono rimborsate con addebito diretto sul conto corrente: per conoscere i tassi applicati basta richiedere il preventivo online inserendo importo e durata del prestito.

I requisiti essenziali per richiedere prestiti senza busta paga

I requisiti essenziali per poter ottenere un finanziamento senza busta paga sono:

  • Avere almeno 18 anni
  • Possedere la residenza in Italia
  • Essere titolari di un conto corrente presso la banca a cui richiediamo il prestito per il periodo di tempo stabilito dalle regole dell’istituto di credito stesso (è un requisito molto comune ma non sempre richiesto)
  • Disponibilità di un terzo garante in caso di insolvenza improvvisa
  • Possedere beni mobili e/o immobili da porre in garanzia
  • Non essere stati protestati o segnalati come cattivi pagatori
  • Non avere altri finanziamenti in corso (ad es. ipoteche, mutui, prestiti, ecc.).

I documenti necessari

Per richiedere un prestito personale sarà necessario presentare all’istituto di credito:

  • Un documento d’identità in corso di validità
  • Il codice fiscale
  • Il certificato di residenza italiana
  • Una polizza sulla vita o sulla casa, e nel caso in cui non ci fosse l’istituto emittente potrà darvi la possibilità di sottoscriverne una.

Non è necessario possedere una busta paga, ma presentare comunque un documento valido che attesti la vostra situazione reddituale può sicuramente aiutare gli istituti che erogano il prestito a “fidarsi” di più di voi. Nel caso in cui non si abbia alcun tipo di reddito, o comunque non si abbia la possibilità di attestarne l’esistenza effettiva, vi sarà probabilmente richiesto di prestare delle garanzie alternative.

Se ti interessa l’argomento e vuoi approfondirlo, allora, ti consigliamo di leggere anche i nostri articoli su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *