Shiba Inu Coin: Cos’è? Quanto vale? Perché è il “futuro Bitcoin”?

Che cos’è la Shiba Inu Coin?

Shiba Inu, conosciuto anche come Shiba Token, è una criptovaluta decentralizzata creata nell’Agosto del 2020, da una o più persone anonime conosciute come “Ryoshi”. Soprannominato anche il “Dogecoin’s Killer”, Shiba inu si definisce “un token meme decentralizzato che si è evoluto in un vivace ecosistema”.

Il signor Musk, l’imprenditore miliardario dietro Tesla, ha un cucciolo di Shibu Inu e il 4 ottobre 2021 ha postato una sua foto su Tweeter, che ha fatto immediatamente schizzare alle stelle il valore del token. Addirittura, la stima è di oltre il 300% secondo quanto riportato da Coinbase.

Ma Shib è un progetto legittimo, o è solo un altro altcoin che cerca di approfittare delle tendenze e degli investitori ignari? Cerchiamo di capirlo.

Valore di Shiba Inu (SHIB)

Vuoi sapere quanto vale lo Shiba Inu? Scoprilo nel nostro grafico quotidianamente aggiornato!

Il progetto di Shiba Inu

Shiba Inu è un altcoin ERC-20 creato sulla blockchain di Ethereum. Attualmente, la sua rete di comprende tre token ed una piattaforma di scambio decentralizzata, conosciuta come ShibaSwap. I token sono i seguenti:

  • SHIB. È la moneta di base che permette agli investitori di tenere milioni, miliardi, o addirittura trilioni, di Shiba nei loro wallet virtuali. Il Token Shib è il primo ad essere quotato e incentivato su ShibaSwap.
  • LEASH. È il secondo token incentivato su ShibaSwap che offre ricompense lucrative per i titolari che forniscono liquidità;
  • BONE. È il token di governance che consente ai suoi possessori di votare sulle proposte del Doggy DAO (Decentralized Autonomous Organization). Un’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO) è un software in esecuzione su una blockchain che offre agli utenti un modello integrato per la gestione collettiva del suo codice. I DAO differiscono quindi dalle organizzazioni tradizionali gestite da consigli, comitati e dirigenti. Piuttosto che essere governati da un gruppo di persone, questi software utilizzano un insieme di regole scritte nel codice e applicate dalla rete di computer che eseguono un software condiviso.

Il punto di forza di Shiba inu è senza ombra di dubbio la solida Community che le permette di crescere con continuità e costanza giorno dopo giorno. Parliamo, infatti, di un progetto che registra più di 300.000 seguaci.

A inizio ottobre 2021, il token ha raggiunto il suo massimo storico al termine di un rialzo formidabile che in un mese gli ha fatto superare il +218,96% del suo guadagno. Dal 4 ottobre al 7 ottobre, quindi in soli tre giorni, è schizzato in modo impressionante passando da 0,00000845 USD a 0,00003488 USD.

Quali sono le migliori piattaforme per scambiare Shiba inu?

Coinbase è stato uno dei primissimi exchange online a sostenere il progetto di Shiba Token. Possiamo aprire un conto gratis in pochi minuti ed acquistare il token meme sia tramite bonifico sia carta. La piattaforma propone anche un ottimo servizio Pro, ovvero un dex tramite il quale puoi scambiare rapidamente $SHIB contro euro o dollaro o anche contro altre criptovalute, con commissioni molto più basse. Coinbase è un exchange perfettamente legale e ai più alti livelli di sicurezza possibili.

Binance è il secondo degli exchange che hanno immediatamente quotato Shiba Token all’interno della propria piattaforma. Binance si differenzia particolarmente dai suoi competitors soprattutto per quanto riguarda le sue commissioni basse. Anche in questo caso possiamo aprire un conto demo in modo semplice e rapido e per iniziare subito ad acquistare $SHIB. Potremo poi detenere la valuta all’interno del wallet offerto dall’exchange Binance, oppure ancora spostarla su un altro tipo di wallet esterno.

Negli ultimi tempi anche eToro, la piattaforma per eccellenza degli investimenti online, ha deciso finalmente di espandere i suoi orizzonti anche al mercato delle criptovalute. Sono ormai circa una trentina le crypto disponibili sulla piataforma, che svolge il doppio ruolo di broker ed exchange. Infatti, eToro permette sia di negoziare che di comprare in modo diretto le criptovalute.

Un’altra proposta interessante, da sempre presente per acquisti e scambi su criptovalute, è Huobi Global. Attualmente, rappresenta uno degli exchange con maggior numero di criptovalute di nuova generazione. Si tratta di una piattaforma semplice da gestire, che vanta anni di esperienza e migliaia di recensioni positive sul web. Grazie anche a commissioni sulle conversioni molto competitive, dal suo primo esordio, questo exchange è stato in grado di incrementare sia il numero di utenti iscritti che il volume degli scambi.

Ultima ma non ultima, è ShibaSwap, l’exchange decentralizzato ufficiale di Shiba inu. Il servizio è già operativo sul sito del token. Tutto quello che bisogna fare è collegare il nostro wallet virtuale per iniziare a scambiare subito la criptovaluta meme oppure fornire liquidità per ottenere ricompense.

Per un migliore approfondimento, ti consigliamo di leggere il nostro articolo Le migliori piattaforme di trading online.

È possibile minare Shiba Inu?

Se presi dall’entusiasmo di questa nuova simpatica e promettente criptovaluta, state pensando di ingegnarvi per “minare” Shiba inu, ho brutte notizie per voi. Il token meme non è minabile.

Ebbene sì, non tutte le criptovalute possono essere estratte con il mining e, per nostra sfortuna, Shiba inu fa parte del gruppo unminible. Il motivo è molto semplice. Come molti sanno, nella tecnologia blockchain, così come in tutte le DLT (sistemi decentralizzati e distribuiti), la validazione delle operazioni contenute in un nuovo blocco non avviene a opera di un ente centrale ma attraverso il c.d. “consenso distribuito”, vale a dire il consenso della rete. Gli algoritmi di consenso hanno il compito di garantire l’integrità e la sicurezza delle informazioni conservate sui registri, attraverso il rispetto delle regole di un protocollo informatico. Esistono diversi tipi di algoritmi di consenso, i più comuni sono senza dubbio il Proof of Work (PoW) e/o il Proof of Stake (PoS).

Shiba inu non possiede né un PoW né un PoS, quindi, non è possibile sfruttare il meccanismo del mining per effettuare le transazioni. Invece, quello che possiamo fare è minare un’altra criptovaluta e poi scambiarla con Shiba Inu. Infatti, esistono molti software pensati proprio per minare le criptovalute che normalmente non potrebbero essere estratte. Nella maggior parte dei casi, la criptovaluta minata è Ethereum.

Se vuoi provare questa scorciatoia, puoi provare il seguente software.

BTC vs SHIB

SHIB e BTC, due delle migliori criptovalute, sono state colonne portanti dei portafogli di molti investitori. Anche l’investitore più principiante le conosce, ed è per questo che sono forse le due criptovalute su cui la comunità di trading si interroga più spesso.

In particolare, ci si chiede: Qual è la differenza principale tra Bitcoin e Shiba? La SHIB è un investimento migliore del BTC? Qual è il miglior investimento per il futuro?

Sebbene Bitcoin sia ancora il re indiscusso della scena cripto, molti investitori credono che il nuovo token meme abbia tutte le carte in regola per diventare il suo legittimo precursore. Effettivamente, le due criptovalute hanno molto in comune. Vediamo perché.

Perché è il futuro Bitcoin?

Bitcoin è una moneta virtuale creata circa 10 anni fa e apparsa su internet agli albori del 2008. Alla data della sua nascita il valore iniziale di BTC era di soli 0,00076 USD mentre oggi il tasso di cambio è arrivato a 60.965,80 USD (aggiornato al 23 ottobre 2021). Il punto di svolta è avvenuto, poi, nel 2014 quando Microsoft annunciò di accettare bitcoin per l’acquisto di alcuni prodotti. Da quel momento è stata una salita continua.

Anche se Shiba inu è un progetto nato per gioco, come parodia di Dogecoin (che a sua volta è nata come una parodia delle criptovalute) questo non vuol dire che il suo percorso di crescita non sia da considerare seriamente. Nessuno avrebbe mai pensato che dei token meme potessero subire uno sviluppo così spaventoso. Eppure, eccoci qui a parlarne.

Dopo il Tweet di Elon Musk, come già accennato all’inizio, il valore degli SHIB è salito vertiginosamente. Ovviamente, dopo aver raggiunto il picco massimo è iniziata la fase di discesa per stabilizzare il prezzo. Il meccanismo è molto semplice. Prima si spinge all’acquisto dell’asset per gonfiarne il prezzo il più possibile, poi chi ha organizzato la “trappola” avvia le vendite per speculare sulla differenza tra prezzo di acquisto e di vendita.

Nonostante ciò, le previsioni sul token sembrano essere positive. Infatti, la community dietro Shiba inu, il cosiddetto SHIBARMY, è tra le più folte, appassionate e rumorose del mondo crypto. E sappiamo bene quanto l’hype stimolato dal web possa fare la differenza nel trading online.

Inoltre, i grafici storici mostrano come Shiba inu stia seguendo lo stesso trend che aveva BTC all’inizio, ed è questo il motivo principale per cui molti investitori hanno una visione principalmente rialzista della criptovaluta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.